Skinny Pancakes

maple-syrup-historic-photo

Lo so che quelli che mangiano solo integrale sono una rottura di palle, ma non è che si può essere perfetti. 

Condivido con la mia amica Sara questa ricetta nel caso la volesse proporre tra le sue prelibatezze.

In un certo senso sono pancake vegani perché sono anti burro, anti uova, anti latte di mucca. Se ero vegana però lo scrivevo, semplicemente non mi piace il latte e il burro mi allappa e mi sembra di avere una caramella toffee attorno alla faccia. Se volevo una crêpe ci mettevo le uova ma non la voglio e voglio i pancake. Anche integrali per iniziare la giornata.

Comunque non è che sono tipo skinny biatch, per cui lo sciroppo d’acero ce lo metto. E anche lo yogurt sotto con due noci e delle fragoline, del miele… boh, quello che ti pare.

Allora la ricetta è questa.

Ingredienti: 200 gr di farina integrale (alla prossima provo quella gluten free), 1 o 2 cucchiai di zucchero a piacere, la vanillina (amo), 2 cucchiaini di lievito per torte, latte di soya o riso in quantità casuale nè troppo nè troppo poco fino ad ottenere un composto un po’ denso e un po’ no.

Ricetta: Mischiare tutto quello che ho scritto sopra e frustarlo con una frusta per non fargli fare i grumi e nel mentine scaldare un pentolino assolutamente antiaderente di dimensione pancake (una decina di cm di diametro). Con un mestolo metterci dentro il composto e quando (e solo quando) il lato A inizierà a fare le bollicine, girare e far dorare il lato B. 

Poi metterli in un piatto e mangiare. Oppure mangiarli mentre si fanno come sto facendo io.

 maple_syrup_1

#buonacolazione

 

 

Pasta integrale melanzane ft. mentuccia

I miei primi Dr. Martens (color melanzana, per l’appunto) di quando avevo 15 anni

Ebbene ieri ho mangiato addirittura la pasta che mi ha sempre sempre lasciato un senso di insoddisfazione e vuoto interiore tutte le volte che provavo a mangiarla e che non mi è neanche mai troppo piaciuta.
Nessuno ci crederà, nemmeno i miei parenti che tanto non leggono il mio blog quindi non mi pongo il problema, in ogni caso erano una cinquantina di grammi di penne integrali (che per me sono anche troppe) ma ovviamente se si invita a pranzo qualcuno che la mangia almeno 80- 100 grammi all’altra persona glie li fai altrimenti potrebbe succedere qualcosa di brutto e potresti fare la figura del/ della tirchio/a.
Comunque la ricetta è easy.

Ingredienti: 50/ 60 gr. (o 80/ 100 per chi ne mangia di più ma vuole essere bello per la prova costume qualsiasi sia la stagione), 1/2 melanzana, porro, menta, olio, sale.

Prendi la mezza melanzana e la tagli a piccoli cubetti poi la fai cuocere nell’h2o – un bicchiere e 1/2- dentro ad una casseruola (no olio, l’olio è sempre meglio usarlo a crudo) insieme al porro tagliato sottile e a sale qb finchè l’h2o non si è ritirata abbastanza. A  quel punto aggiungi le fogliette di menta tritate ma non troppo finemente. Aspetta che dalla casseruola arrivi un buon odore di mentuccia e spegni il fuoco.

Nel frattempo, ovviamente, l’h2o della pasta bolle e la pasta è stata messa in cottura e una volta cotta aspetta solo di essere condita con le melanzane.
Olio alla fine, non una cosa da annegarci dentro ma neanche con il contagocce.

Il tocco chic è completare l’impiattamento con un paio di foglie di mentuccia sulla portata che è adorabile.

Questo slideshow richiede JavaScript.