Musica da Valigia reload @Biennale Venezia

Canaletto, Piazza San Marco verso est dall'angolo di nord-ovest (1760 circa, Londra, National Gallery)

Canaletto, Piazza San Marco verso est dall’angolo di nord-ovest (1760 circa, Londra, National Gallery)

E’ così che dopo una giornata a cercare inutilmente una copia di Erewhon (S. Butler, 1872) in qualsiasi lingua del mondo pur di leggerlo e sfogando il mio disappunto nell’acquisto di meduse sotto sale mi ritrovo a fare un’altra valigia.
Questa volta per un weekend lungo a Venezia, ma senza il weekend perchè sarò via solo nell’infrasettimana, per pochi giorni, quindi neanche tanto lungo, una tre giorni in Biennale (di cui, se mi andrà, parerò più estensivamente in un futuro prossimo).

Prenotato treno, prenotato hotel all’ultimo minuto – come i tiri da 3 di Danilovic nei derby dei bei tempi – as usual il problema non è cosa portare ma cosa ascoltare mentre ravano nell’armadio ancora mutilato dalla partenza precedente.
Per fortuna avendo il 90% dei vestiti neri posso anche permettermi il lusso di andare a caso.

Tanto per iniziare, su Pitchfork c’è Engravings di Forest Swords in streaming che potrebbe tranquillamente andare in loop per tutto il tempo.
E poi.

Buon ascolto. Ciao.

Annunci

The Weight Of Gold

Dico che questa sarà l’addiction di oggi, o forse del weekend mentre il treno mi porterà a Rome.

Dopo aver passato la mattina e il pomeriggio di ieri con Held di Holy Other in heavy rotation, oggi vado di Forest Swords , il cui album di debutto Engravings uscirà il 26 di Agosto, sempre con la mia amata Tri Angle Records.

Teoricamente si può già fare pre-ordine su Boomkat , Rough Trade , Insound e Bleep.

Nel frattempo ecco l’addiction di oggi:

e much more qui.