Insalata di quando hai un tot caldo

Tra i miei piatti tristezza preferiti c’è l’insalata (tristezza per gli altri, non per me).
Perchè questi fantomatici “altri” sono convinti che perchè ti stai preparando un’insalata allora sei una persona deprimente, con disturbi alimentari e che somatizza delle carenze di vario genere nel rapporto con il cibo.
Io ho semplicemente molto caldo e poca voglia di sfornellare soprattutto dopo i pancakes di stamattina e il mio conflitto odi et amo con la farina senza glutine.
Quindi, stamattina mi sono fatta un bel giro dal fruttarolo verduraio e ho riempito il cestino di vimini come Belle ne La bella e la bestia. E sono tornata @home a prepararmi il pranzo.

random_pineapple_01

Prendi dell’insalata gallinella e ci tagli dentro pesca noce e ananas.
Ci metti dentro anche dei semi di sesamo e qualche pomodorino.
Per non essere succube del sapore dolce io ci ho messo anche le scaglie di parmigiano e poi ho fatto la vinaigrette che banalmente era olio+ sale + aceto balsamico (quello di Modena un po’ denso, un po’ invecchiato. No quelle cose zuccherose tipo crema di aceto che si squizzano sull’insalata).

Il mio prossimo challenge/ upgrade sarà farci una salsina, ma adesso non ho idee. Se no poi ero una cuoca vera.

Ah il pane… crostini integrali? grissini al farro? gallette di riso? No matter. Tanto io non lo mangio.

Dedicato a K.S.

Rohal Dahl, Janes & The Giant Peach

Rohal Dahl, Janes & The Giant Peach

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...