Untitled

Murakami ha ragione quando dice che se scrivi devi fermarti un po’ prima che ti finisca l’ispirazione in modo da trattenerti quel tanto di motivazione che ti servirà per continuare il giorno dopo. E ha ragione anche sul fatto che è una pratica che va mantenuta attiva quotidianamente , come un mantra, perchè altrimenti si perde. E’ tutto allenamento e abitudine.

Solo che se lo chiami “allenamento” sembra più figo, se lo chiami “abitudine” fa un po’ pesantezza ma non è che poi cambi molto.

Infatti, abbandonato (temporaneamente) il capitolo 1 del libro che avevo iniziato a scrivere o avevo iniziato ad avere intenzione di scrivere poi l’ho perso. Nel senso letterale del termine, perchè sul desktop del mio MacBook non lo trovo più; e neanche nella cartella con tutti i miei stream of consciousness e neanche dentro la cartella “2DO” e neanche in “Cose da fare quando ti annoi” nei miei viaggi Bolo-Rome.
E quindi è andato, forse lo troverò nascosto in una chiavetta USB fra una decina di traslochi, tanto il mio sogno irrealizzato è scrivere un romanzo delirante a 4 mani per non compromettermi troppo con introspezioni da cui tutti capiscono che non è un romanzo ma una autobiografia venuta male.
Per cui niente, mi limito a leggere i libri degli altri, che dopo i vari spostamenti sono finalmente riemersi. Questa settimana ho messo sul comodino, che poi è una mensola infinita, questi 3.

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...